Risonanza - CALCIO ARMONICO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Risonanza

PROGETTO > Music Mental Training

I due Emisferi Cerebrali

Il cervello umano e' suddiviso in due emisferi: emisfero destro ed emisfero sinistro.
Gli emisferi sono in grado di comunicare tra loro attraverso il corpo calloso.
Il corpo calloso è formato da circa 200-250 milioni di fibre nervose.
Il lato destro del cervello controlla i muscoli sul lato sinistro del corpo e il lato sinistro del cervello controlla i muscoli sul lato destro del corpo.
Inoltre, in generale, le informazioni sensoriali dal lato sinistro del corpo passano attraverso il lato destro del cervello e le informazioni dal lato destro del corpo attraverso il lato sinistro del cervello.
Ogni emisfero del cervello è dominante in vari comportamenti.
Per esempio, sembra che il cervello destro sia dominante per le abilità spaziali, riconoscimento dei volti, immagini visive e musica.
Il cervello sinistro, invece, sia preferito per i calcoli, la matematica e le abilità logiche.
Naturalmente, queste sono generalizzazioni e nelle persone normali, i due emisferi lavorano insieme, sono collegati e condividono le informazioni attraverso il corpo calloso.
Esso funge da canale creando un ponte tra le due parti del cervello.
Questo ponte, può letteralmente essere esercitato e rafforzato affinchè i dati trasmessi dai due emisferi interagiscano in modo ottimale tra loro.

Funzioni dominanti:

Emisfero Destro
Abilità spaziali
Riconoscimento dei volti
Visual immagini
Musica
E' la sede delle attivita' creative, della fantasia.

Emisfero Sinistro
Lingua
Matematica
Logica
E' la sede di tutte quelle attivita' che coinvolgono il linguaggio, la scrittura, il calcolo.

Per come e' attualmente strutturata la nostra società, si da' una maggiore rilevanza alle modalita' di pensiero dell'emisfero sinistro, tanto che fino a poco tempo fa i neurologi definivano " minore " l'emisfero destro.
Ma, una visione piu' bilanciata delle due componenti, un maggiore equilibrio tra le funzioni, un'armonia tra razionalita' e fantasia e' ciò che, oggi, forse, l'umanita' necessita con piu' urgenza.
Uno strumento semplice ed efficace per riequilibrare il potere dei due emisferi cerebrali e' il suono.
Come abbiamo visto, ogni attivita' cerebrale emette onde particolari, che possono entrare in risonanza con le onde sonore esterne.
In questo modo il cervello viene ' veicolato ' attraverso il suono, stimolato a sintonizzarsi su una frequenza (e quindi sull'attivita' cerebrale che le corrisponde), portato a funzionare come un insieme.

Il Fenomeno della Risonanza


Il fenomeno della risonanza è stato scoperto nel 1665 da uno scienziato olandese di nome Christian Huygens.
Christian Huygens, aveva una stanza con una serie di orologi a pendolo; nel corso del tempo ha osservato che i battiti ritmici dei pendoli di tutti gli orologi si sincronizzavano tra loro.
Anche se egli, deliberatamente, faceva iniziare le loro oscillazioni in tempi diversi, inevitabilmente tornavano a sincronizzarsi tra di loro.
Huygens chiamò questo fenomeno di sincronizzazione " Risonanza ".
La Risonanza puo' essere utilizzata anche nel caso delle onde cerebrali.
Se lo stimolo esterno è applicato al cervello, diventa possibile sincronizzare la frequenza cervello da una fase all'altra.
Per esempio, se una persona è in fase beta (molto di allarme) e al suo cervello viene applicato per qualche tempo uno stimolo di 10 Hz, la frequenza cerebrale è destinata a cambiare nei confronti dello stimolo applicato.
La persona verrà indotta in uno stato di calma e relax.

Ritmo Binaurale

Il modo più semplice, per applicare uno stimolo al cervello è attraverso le orecchie.
Ma altri sensi possono essere utilizzati in modo efficace.
Lo stimolo visivo è effettivamente utilizzato molto spesso in aggiunta a quello dell'udito.
Tuttavia, gli esseri umani non sono in grado di sentire i suoni sotto la frequenza dei 30 Hz.
Per ottenere la stimolazione cerebrale, si utilizzano tecniche particolari.
La tecnica utilazzata in questo progetto è quella dei battiti binaurali.
Usando le cuffie stereo, all'orecchio sinistro viene fatto ascoltare un tono costante di 500 Hz e all'orecchio destro un tono costante di 510Hz.
All'ascolto, noi non ci accorgiamo della differenza degli Hz.
Il nostro orecchio mixa le due frequenze automaticamente e noi abbiamo la percezione di un suono di una unica frequenza.
In effetti a differenza dei 10Hz, viene percepita dal cervello ( e solo dal cervello perchè è una frequenza che sta al di fuori dello spettro sonoro.
Il cervello e' cosi' stimolato ad entrare in risonanza con il ' ritmo biauricolare ' di 10 Hz (onde alfa) e, di conseguenza, con l'attività che corrisponde ad uno stato di tranquillità e rilassamento.
In questo modo, la differenza di frequenza percepita dal cervello, è chiamata battito binaurale.
Il trattamento con le onde cerebrali può cambiare lo stato mentale di una persona.
Ad esempio con la musica brainwave si possono curare celalee, ridurre stati di ansia, lenire i dolori e curare gli infortuni, ottenere una forte concentrazione e produttività.
Nello specifico, si può valorizzare la prestazione sportiva.
Per l'atleta, lo sport è una sfida fisica e psicologica.
L'ansia dei risultati ed altri problemi comuni spesso portano a tensioni muscolari.
I muscoli tesi richiedono molta più energia per funzionare.
Inoltre, se un atleta sarà confuso ed ansioso non sarà in grado di rispondere dinamicamente alle sfide impreviste.
Con l'uso di Musica specifica e la stimolazione delle onde cerebrali, si potrà migliorare in modo sorprendente la prestazione sportiva.
 

 
Torna ai contenuti | Torna al menu